Recensione IL GIORNO GIUSTO PER INCONTRARTI

Titolo: IL GIORNO GIUSTO PER INCONTRARTI

Autrice: ARIANNA DI LUNA

Data di uscita: 20 Giugno 2019

Genere: Sport Romance – New Adult – Contemporary Romance

Casa editrice: Cignonero Edizioni

TRAMA: Non è facile essere perfetti.
Ci vuole costanza, sacrificio e una buona dose di sangue freddo per sopportare il fatto di essere sempre al centro dell’attenzione, nel bene e nel male. Ne sa qualcosa Evan McAllister, detto Mac, Capitano della squadra di football e star indiscussa del Jensen Johnson, il college più esclusivo della Ivy League.
Ne sa qualcosa anche Rachel Sheridan, studentessa modello che pensa solo ai libri e rifugge come la peste tutte le occasioni di vita sociale nel campus.
Mac e Rachel sono diversi come il giorno e la notte, e si odiano profondamente: concorrono entrambi per vincere il premio come miglior studente dell’anno, e sono pronti a farsi una guerra spietata, senza esclusione di colpi bassi.
Ma la perfezione non esiste, e nessuno è immune dai segreti.
Nessuno sa che Rachel, dietro l’apparenza gelida e distaccata, darebbe qualunque cosa per avere qualcuno che la capisca, e tiene un diario in cui confida tutta la sua solitudine. Un diario da cui un giorno una pagina si stacca, finendo nelle mani sbagliate, le mani di Mac.
Mac non sa chi sia l’autrice di quel biglietto, ma da ciò che scrive gli sembra sperduta e dannatamente fragile. E, proprio come lui, piena di segreti ombrosi da non poter rivelare a nessuno.
Mac ha la sensazione che quella misteriosa sconosciuta abbia molte cose in comune con lui. E pensa che, in fondo, rispondere alla sua lettera non porterà nulla di male…

Ogni vero libro contiene un mistero ignorato anche dall’autore. Chi scrive e chi legge sono accomunati dalla stessa passione di svelarlo. Lo fanno insieme, in un cammino comune, in cui al lettore pare di essere portato, mentre lo scrittore non sa la strada né la direzione.

Bentornati cari sognatori e sognatrici sul mio blog!

Come avrete visto in alto, il libro che vi andrò ad introdurre oggi è: IL GIORNO GIUSTO PER INCONTRARTI, di Arianna Di Luna.

Ma prima, andiamo a scoprire qualcosa sull’autrice.

Chi è Arianna Di Luna?

Arianna Di Luna, studentessa italo-francese, si divide tra Roma – dove vive la sua eccentrica famiglia allargata – e Dunkirk – dove vivono i suoi nonni e il suo fidanzato.
Ha iniziato a raccontare storie quasi per gioco, pubblicando in ebook e conquistando migliaia di lettori grazie al fenomeno del self-publishing.
Il giorno giusto per incontrarti è il suo primo romanzo pubblicato da una casa editrice.

Ringrazio come sempre la Cignonero per la collaborazione e per la fiducia nei miei riguardi.

Cominciamo!

Penso capiti un po’ a tutti di non sopportare una persona semplicemente così, a pelle. Oppure di vedere una persona che non sopportiamo, ritrovandocela da per tutto. Diciamo che è quello che accade in questa storia. Perché? Ve lo spiego subito!

Rachel Sheridan è una ragazza volenterosa e studiosa. Impegna tutta se stessa per eccellere in qualsiasi campo, principalmente nello studio. Rispetto agli altri studenti, non è ricca di famiglia e l’unica soluzione per rimanere a studiare al collage, è vincere il premio studentesco come “Miglior studente dell’anno”. Purtroppo per lei, vi è un altro studente che vuole arrivare primo per ottenere la ricompensa in denaro. Chi? Si tratta di Evan McAllister, chiamato da tutti Mac. Un bell’imbusto che tra l’altro possiede un cervello niente male, nonché capitano della Ivy League, la squadra di football del collage.

“Se anche quest’anno voglio vincere il premio riservato agli studenti con la media alta, mi devo davvero impegnare, perché per quanto mi sforzi, non sempre riesco ad essere la migliore in tutto. Purtroppo per me, in questo college c’è qualcuno che mi tiene testa. Sì, proprio lui. Evan McAllister. Mac.”

Non solo dovrà riuscire a raggiungere il suo obbiettivo e battere così il suo acerrimo nemico numero uno, ma se lo ritroverà in mezzo ai piedi per via degli allenamenti e delle partite di football. I due devono sopportarsi a vicenda, nonostante i numerosi litigi giornalieri che ostinano a mandare avanti. Tra sghignazzi e parole non molto carine, Rachel sarà costretta ad ingoiare il rospo per non lasciarsi abbattere da Mac e dai suoi scagnozzi. Le cose però non vanno di gran lunga meglio nemmeno con le sue compagne cheerleader, le quali la detestano per essersi accaparrata la fascia di capitano.

«Ehi Sheridan, tiratela un po’ di meno, rischi di strapparla!» grida qualcuno. Lei non dà corda. «Sheridan se esci con Roswell ti do cinquecento dollari, ci stai?»

L’astio che provano, arriva a livelli inimmaginabili. Quando sono nello stesso posto, se potessero si salterebbero alla giugulare in tempo record. Hanno entrambi una brutta opinione su loro stessi. Rachel pensa che Evan sia un ricco pallone gonfiato, capace solamente di fare lo sbruffone, mentre Evan considera Rachel una snob so tutto io. Si odiano, pur non conoscendosi davvero, nessuno dei due è al corrente delle loro corrispettive problematiche.

“Mi odia. Certo che mi odia. Proprio come io odio lui. Ma non capisco perché non riesco ad abbassare lo sguardo.”

Eccellere non è sempre facile, nessuno è perfetto, nemmeno loro due. Evan è circondato da amici e persone che lo ammirano, Rachel a parte Jake, non ha nessuno con cui sfogarsi. Un giorno però seduta sotto un albero di ciliegio sperduto sopra una collina, su un foglio di carta Rachel inizia a mettere per iscritto tutti i suoi pensieri, tirando fuori una miriade di parole che si tiene dentro da tanto, anzi forse troppo tempo, e che nessuno leggerà mai… o quasi. Di certo la nostra protagonista non immaginava di ricevere una risposta, e invece…

«Non so come si chiama. Noi… ci scriviamo dei messaggi, e li lasciamo sotto un albero di ciliegio un po’ isolato. È successo per caso, capisci? Avevo… avevo avuto una brutta giornata, ho scritto una specie di… riflessione, e poi ho dimenticato il foglio sotto quell’albero e quando me ne sono ricordata e sono tornata a prenderlo, lui aveva scritto una risposta. È cominciata così.»

Sembra che lo sconosciuto riesca a comprenderla, lui è: dolce, premuroso, intelligente ed altruista. Da quel giorno in poi, appena ne ha l’opportunità, cerca di scrivere al suo “ragazzo del ciliegio”, e lettera dopo lettera inizieranno ad aprirsi a vicenda. Scriveranno delle loro giornate, di come si sentono fuori posto in quel mondo pieno di falsità e di finti sorrisi, di esperienze vissute e soprattutto andranno ad analizzare le loro paure più profonde, cercheranno di sostenersi a vicenda pur non essendosi mai visti. Ma ne siamo proprio sicuri?

E se il misterioso ragazzo di cui ti stai innamorando, fosse in realtà l’uomo che detesti con tutta te stessa?

Capitolo dopo capitolo, Evan e Rachel impareranno a conoscersi, e realizzeranno che forse l’odio che tanto si vantano di provare, in realtà nasconde un altro tipo di sentimento.

Curiosi di scoprire la loro storia?

Appena pubblicato, il libro mi aveva per una parte già conquistata dalla copertina, dall’altra anche la sinossi ha giocato un ruolo fondamentale. Ho letto tante recensioni su questo libro, la maggior parte tutte positive, e devo dire che mi ritrovo d’accordo con tutto ciò che è stato detto. Le battute nei dialoghi, suonano bene e rendono la lettura scorrevole. La storia è originale e le lettere sono state la ciliegina sulla torta. Arianna farà capire fin da subito chi è il ragazzo del ciliegio, non dovrete scervellarvi per venirne a capo. Ogni dettaglio è ben assestato, i personaggi anche quelli secondari hanno una personalità ben chiara, che rientra nelle tematiche del romanzo. Le scene vengono delineate con un lessico forbito ed accurato, salta subito all’occhio la bravura nell’esprimersi dell’autrice. I toni utilizzati sono stati sicuramente di mio gradimento ed hanno reso il tutto davvero molto piacevole, sino alla fine. Il personaggio di Evan, mi ha divertita per il suo carattere frizzante e con uno spruzzo di fascino, rendendolo un ragazzo sveglio ma anche spiritoso. Rachel invece è stata una vera e propria boccata di aria fresca. Una ragazza che sa sudare duro per meritarsi sia la fascia di capitano, sia come studentessa. All’inizio potrebbe sembrarvi troppo rigida su alcuni argomenti, ma per capirla a pieno dovrete andare avanti e scoprirete che in realtà la sua corazza è piena di pezzi mancanti. Il punto forte di questo libro sono state le lettere, le ho adorate, dalla prima all’ultima e rimarranno la parte che ho preferito di più di tutta l’intera vicenda. Se solo ci ripenso, mi viene da piangere. Per terminare, concludo col dirvi che questo è stato il primo romanzo che ho letto di Arianna e né sono rimasta colpita, quindi sarò ben lieta di leggere qualcos’altro di lei e spero di poterlo recensire come ho fatto con IL GIORNO GIUSTO PER INCONTRARTI.

Per acquistare il libro cliccate in basso

“Voglio fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi”

A presto! ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...